.
Annunci online

danielesorelli
ne bis in idem
7 novembre 2007
SICILIA BELLA E MALEDETTA
Vengo da un Congresso Nazionale molto interessante. Un quadro animato e variopinto dell'Italia che piace a noi, quella dell'impegno e della cittadinanza attiva.
Quando ci si confronta con tante e diverse realtà territoriali, capisci se hai sbagliato strada o meno.
E noi siciliani non abbiamo sbagliato. Per errare avremmo dovuto fare qualcosa. Invece solo chi non lavora non sbaglia. E qui la politica è infallibile.

E' vero che siamo in un altro mondo. Chi viaggia lo sa e lo capisce, ahimè, a proprie spese.
I migliori talenti e le energie più sane di questa terra partono, direbbe il mio amico Spataro. E come dargli torto.
Livio, Andrea, Stefano e quanti altri amici partiti. Quanti altri che partiranno.
OItre a lasciare una sgradevolissima sensazione di assenza personale, portano via quanto di meglio gli insegnanti , i professori e la società gli ha dato.
Ma come ci si può permettere di rimproverarli ?
Come costringerli a rendere improduttive le loro ricchezze e obbligarli ad un tirare a campare che rasenta il fallimento ?

Il circolo vizioso, di una terra senza forze che non fa niente però per trattenere le sue energie migliori , continua e si alimenta.
La politica continua a parlare di finanziamento pubblico, Cassa del Mezzogiorno, assunzioni pubbliche...non capendo che qui dove c'è il pubblico si annidano sacche di clientela aggressive, che la rete fitta di rapporti extralegali si nutre.
Basta con questa storia del pubblico. Se volete fare qualcosa di buono per tutti, trovate strumenti che siano occasione di riscatto, che rappresentino uno stimolo all'opportunità.

E a tutti quei ragazzi coetani che sono andati via e che mandano avanti le fabbriche del nord e gli studi professionali : siete il nostro orgoglio.

Daniele Sorelli





permalink | inviato da danielesorelli il 7/11/2007 alle 14:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        gennaio

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte

 


Io col mio segretario Spataro!


Serafina! Stand SG Catania


Io col mio "Squalo" Damiano




Mai Domi ! Vai Pitrella !


Io e Fausto !






«..non ho mai voluto mutare le
mie opinioni, per le quali sarei
disposto a dare la vita e non solo
a stare in prigione....
vorrei consolarti di questo
dispiacere che ti ho dato:
ma non potevo fare diversamente.
La vita è così, molto dura,
e i figli qualche volta
devono dare dei grandi dolori
alle loro mamme,
se vogliono conservare il loro onore
e la loro dignità di uomini»




" Antonio Gramsci, Lettera alla madre
10 maggio 1928 "




"Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirà
a deciderlo tocca a noi.

Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenità
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.

Ma soltanto col silenzio del torturati
più duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarono
per dignità e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.

Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci ritroverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA"


P.Calamandrei






IPSE DIXIT

                             
ATTENZIONE!! BLOG DI SINISTRA (sempre) IN CANTIERE

"Formula di Glyme per il successo.
Il segreto del successo è la sincerità. Se impari a fingerla, ce l'hai fatta."

"Donne. O amarle o odiarle. Non c'è via di mezzo."
(Nicolas de Champfort)

"Nelle discussioni sul sistema capitalistico, coloro che sostengono la necessità di distribuire la ricchezza dimenticano l'importanza di crearla."
(David Sarnoff)

"Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza."
(B. Franklin)

"Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui."
(Friedrich Nietzsche)

"È difficile credere che un uomo dica la verità quando sai bene che al suo posto tu mentiresti."
(Henry Louis Mencken)

"Coloro che dicono che il mondo andrà sempre così come è andato finora..contribuiscono a far si che l'oggetto della loro predilezione si avveri."
( Immanuel Kant )

"Anche quando avremo messo a posto tutte le regole, ne mancherà sempre una : quella che dall'interno della coscienza fa obbligo ad ogni cittadino di regolarsi secondo le regole."
( Indro Montanelli )

"Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi."
( J.F. Kennedy )